Partecipano


Food Design and Food Security:
challenges in the Euro-Mediterranean area

NAPOLI, 16 MAGGIO 2017
Fondazione De Felice
Palazzo Donn’Anna, Posillipo, Napoli
come arrivare: vai alla mappa
CONTATTI
info@foodesignmanifesto.org francesco.subioli@adi-design.org
+39 329 9861707 +39 328 5865573

Partecipano

Josephine Abou Abdo

Josephine Abou Abdo, Libano

bio +
Designer and Interior Architect. Born in Beirut in 1990, Living in Rome since 2015. Finished her masters in Interior Design from the Lebanese University of Fine Arts in Beirut in 2012 before working for 3 years with a design studio. She is currently in process of the completing of her Master of Science in Product Design in La Sapienza of Rome in which she is completing her thesis on “Food, Design, & cities”. A design lover avid to spread more design thinking into the world. Spends a lot of her time traveling. A keen photographer. Fluent in four languages.
Safouane Azouzi

Safouane Azouzi, Tunisia

bio +
Strongly influenced by the 2011 revolution in his native country, he is interested in social design and ethics in design. In 2011 he did humanitarian work in Libyan refugee camps in “Ras Jdir” and “Choucha” in southern Tunisia with the United Nations Refugee Agency (UNHCR). He is currently completing his Master of Science in Product Design in La Sapienza of Rome in which he is writing his thesis on “Design & illegal immigration; burning borders between dignity and identity”. Fluent in four languages (arabic, french italian and english). He also holds the diploma of classical Arabic music and plays the kanun (traditional arabic zither).
Paolo Barichella

Paolo Barichella, Italia

bio +
Paolo Barichella nasce professionalmente con una formazione di Industrial designer, oggi è uomo di strategia della comunicazione particolarmente in quella web, opinion leader, teorico della filosofia del Food Design; giornalista e scrittore; docente e consulente didattico; curatore di mostre sul tema del Food Design; relatore e testimonial a conferenze internazionali; creatore di format e filosofie d’impresa legate ai momenti di incontro tra l’uomo e il cibo.
Oggi quando si parla di Food Design è automatico associarlo alla figura di Paolo Barichella che per primo ne ha fissato i contenuti e i valori reali.
Claudio Bozzaotra

Claudio Bozzaotra, Italia

bio +
Nato a Napoli vive e lavora a Marigliano (NA). Dottore di ricerca in Composizione architettonica, abilitato alla professione di Architetto, dal 2000 al 2008 è professore a contratto nei laboratori di progettazione architettonica presso la Facoltà di Architettura di Napoli, e nel 2011 presso la Scuola di Alta formazione di Arte e Teologia della facoltà Teologica, sez. San Luigi, di Napoli per la cattedra di Architettura Contemporanea Sacra.
Alterna la professione all’attività artistica partecipando a mostre personali e collettive e partecipando a concorsi di architettura per la quale si segnala una presenza alla Biennale di Venezia del 2000.
Per motivi accademici e non, ha pubblicato, oltre a saggi e articoli su riviste di vario genere:
“LETTURA”, Edizione Libro d’Artista, Marigliano 2000. (Prima edizione in 19 copie numerate e   firmate).
“La dimensione dell’immaginazione”, Hevelius Edizioni, Benevento 2000.
SIlvia Cioli

Silvia Cioli, Italia

bio +
Architect, co-founder of studioUAP to work in the fields of architecture and urbanism especially on the design of public space, awarded for the participatory processes adopted. Co-founder of Zappata Romana to investigate community and shared gardens in Rome. Since 2012 has been appointed by the Appia Antica Park to activate an abandoned area where a new public space, the Hortus Urbis garden, is chorally built and maintained.
Pio Crispino

Pio Crispino, Italia

bio +
Pio Crispino architetto. Dottore di ricerca – Facoltà di Architettura Napoli;
Vicepresidente Ordine degli Architetti Napoli e provincia dal 2005; socio aderente Istituto Nazionale Urbanistica (INU Campania) già componente Comitato Tecnico Regionale sezione urbanistica Provincia di Napoli componente Comitato Tecnico Regionale Campania sezione Lavori Pubblici dal 2007 esperto “VAS e VIA” ex ante; corso di formazione organizzato da il sole 24 ore Segretario Ordine degli Architetti PPC di Napoli e provincia dal 2013
Presidente Ordine Architetti PPC di Napoli e provincia dal 2015;
FORMAZIONE SCOLASTICA ED UNIVERSITARIA: Laureato in ARCHITETTURA presso l’Università Federico II di Napoli il 09.01.1986 -Piano di studio: Indirizzo Progettazione architettonica ed urbanistica;
collaboratore scientifico presso la Facoltà di Architettura di Napoli dall’anno 1986 presso: “Dipartimento di progettazione architettonica ed ambientale”; ” Dipartimento di Pianificazione e scienza del territorio “; ha collaborato al corso di Cartografia Tematica, presso la Facoltà di Architettura di Napoli; ha collaborato al corso di Disegno e Rilievo “D”, presso la Facoltà di Architettura di Napoli
1993; vincitore del dottorato di ricerca, presso la Facoltà di architettura di Napoli; ICAR /17 1996;
1996; tesi finale dottorato di ricerca in Rilievo e Rappresentazione dell’Architettura e dell’Ambiente (VIII ciclo) presso l’Università “La Sapienza ” di Roma;
Autore di numerose pubblicazioni
Michele Cuomo

Michele Cuomo, Italia

bio +
Architetto progettista e designer con sede in Torre Annunziata, Napoli.
ADI Compasso d’Oro International Award 2015 sul tema Design for Food and Nutrition con il progetto “Canna di Fucile 2011”.
Componente della Commissione Food dell’ADI Nazionale, è Dottore di Ricerca in Composizione Architettonica dal 1994 ed è stato Professore a Contratto in Teorie della ricerca architettonica contemporanea dal 1997 al 2007 presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Napoli Federico II. Collabora dal 2009 con i l Cent r o di Ricerca Interdipartimentale Raffaele D’Ambrosio L.U.P.T. presso l’Area di Ricerca in “Progettazione architettonica, urbana, ambientale e del recupero e valorizzazione dei beni storici, architettonici, archeologici e paesaggistici”.  Ha partecipato a numerosi concorsi di progettazione nazionali ed internazionali.
Patrizia Di Costanzo

Patrizia Di Costanzo, Italia

bio +
Architetto, fondatrice e socia dello studio di progettazione G.A.R. (Gruppo Architetti Romani) alla fine degli anni ’70, ha ricoperto successivamente il ruolo di product manager e direttore commerciale, presso aziende leader italiane di design.
Nel 1990 organizza presso spazi museali come il Palazzo delle Esposizioni-Roma, Palazzo Ducale-Genova, Museo Emilio Greco-Orvieto, Centro Culturale “Le Zitelle- Venezia, la selezione e la vendita di oggetti di design e di autoproduzioni di artisti, prima iniziativa italiana di cogestione tra Enti locali ed impresa privata.
Nel 2000 è stata ideatrice e direttrice del magazine “solointerni”, (Terra Nova Editore, Roma) mensile di arredamento, architettura, arte, design ed informazioni culturali sulla città di Roma ed il suo hinterland.
Affiancando da sempre all’attività più propriamente progettuale, una forte propensione alle attività culturali, fonda lo studio pdc, progetti di comunicazione che rappresenta con un marchio, acronimo, anche, del suo nome e cognome, attivo nel settore del Design dI sistema e dei servizi.
Membro di giurie in concorsi nazionali di design, è curatrice di mostre e manifestazioni di settore in Italia e all’estero.
Divide la sua attività tra professione, ricerca e didattica* nel campo della comunicazione del progetto e del management.
Socio ADI, è membro del Dipartimento Distribuzione e Servizi, Adi Nazionale e della Commissione tematica Food Design.
* Insegna Design Management ai Corsi di Laurea di Interior e Product e al Master di Interior Design, presso lo IED di Roma. Ha tenuto seminari presso Istituti specialistici (ISIA, Roma DESIGN; Stoà Istituto di Studi per la Direzione e Gestione di Impresa, Ercolano, Napoli, Accademia di Costume e di Moda, Roma).
Gianni Di Matteo

Gianni Di Matteo, Italia

bio +
Architetto, Specializzazione e Dottorato di ricerca in Disegno industriale, è Presidente di ADI Sicilia.Docente di Sociologia dei processi culturali presso ABADIR, Accademia di Design e Arti Visive di Catania, le sue attività di ricerca e professionali sono centrate sulle tematiche inerenti il Social Design e i Sistemi Territoriali Innovativi. Fa parte della Comunità dei Fondatori di Farm Cultural Park di Favara (AG) e ha partecipato, come Presidente di Favara Urban Network, al progetto di riqualificazione funzionale del Castello Chiaramonte di Favara, inserito come Best Practice nel progetto Responding Together della Commissione Europea e del Consiglio d’Europa. È stato Managing Editor del magazine online PAD Pages on Art & Design e redattore per diverse riviste nazionali del settore design.
Nerina Di Nunzio

Nerina Di Nunzio, Italia

bio +
Dal luglio 2005, Nerina Di Nunzio è stata Direttore Marketing e Comunicazione, oltre che direttore responsabile del Master in giornalismo e comunicazione multimediale e dell’Alta Formazione per Gambero Rosso Holding Spa, autorevole voce nel mondo del cibo e del vino, ma prima ancora ha lavorato nel campo della comunicazione e del marketing digitale per il mondo delle TLC, dei servizi finanziari e della formazione.
Ha pubblicato un libro sulla vendita diretta dei prodotti biologici in Italia per il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e Coldiretti. Ha diretto per due anni La Scuola de La Cucina Italiana del Gruppo Condè Nast a Milano. È uno dei membri della Commissione Food dell’ADI (Associazione per il Disegno Industriale).
Accanto ai progetti di Food Confidential, realtà da lei fondata nel 2012 specializzata in marketing, comunicazione, pubblicità e social media strategy, ha lavorato all’estero in Francia e ha continuato ad occuparsi di formazione, insegnando e progettando corsi per IED, LUMSA, La Sapienza e altre scuole di alta formazione post universitaria come il Master Food Design in inglese di IED Roma. Scrive per numerose testate legate al mondo del design e della formazione.
Mazen El Muur

Maze El Murr, Lebanon

bio +
Lebanese young architect, came to Rome to specialise in Architectural Restoration in the University of Rome, La Sapienza. Finished his masters in Architecture in the Institute of Fine Arts of the Lebanese University in Beirut in 2013. Worked with different architectural studios in Beirut and built his experience on different aspects. Participated in many competitions, as a team member and as an independent architect. Passionate about history, bringing back life and protecting forgotten architectural gems in his home country. His interests in trying different experiences made him travel to many different cities. A believer in the power of food in socializing with people from different backgrounds.
Luciano Galimberti

Luciano Galimberti, Italia

bio +
Design manager, fonda con Rolando Borsato nel 1985 BG + progettazione (www.bgpiu.it): uno studio di progettazione organizzato per processi, con l’obiettivo di superare il tradizionale ruolo artigiano degli studi professionali operando sul concetto di design thinking. Interviene nei diversi ambiti dell’abitare e del lavorare, coniugando interventi di architettura, interni, exhibit design e comunicazione. È stato per quattro anni membro del Comitato direttivo di ADI Lombardia con delega ai rapporti istituzionali, e nel maggio 2014 è stato eletto presidente dell’associazione.
Fabrizio Mangoni

Fabrizio Mangoni, Italy

bio +
Fabrizio Mangoni è architetto e docente di Urbanistica presso l’Università Federico II di Napoli.
Gastronomo, da anni inventa forme di spettacolarizzazione e valorizzazione della cucina e dell’enogastronomia. È autore e conduttore di numerosi programmi e documentari televisivi e di spettacoli teatrali su temi enogastronomici. Ha progettato nella forma e nel sapore nuovi dolci e cioccolatini.
Dal 1999 progetta e cura l’allestimento di “Musei Narranti” ed exhibit multimediali.
Autore di libri sull’enogastronomia e collabora con riviste del settore.
Antonio Franco Mariniello

Antonio Franco Mariniello, Italia

bio +
Antonio Franco Mariniello, architetto, è Ordinario di Composizione architettonica e urbana nel Dipartimento di Architettura di Napoli-Federico II. Già professore all’Università di Firenze, caporedattore della rivista ArQ-Architettura Quaderni, ha curato con l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici mostre e convegni internazionali sull’opera di Sven Markelius e Ralph Erskyne. E’stato nella Commissione Urbanistica della città di Napoli e nel Comitato scientifico della Fondazione Annali dell’Architettura ; autore di progetti di concorso premiati e pubblicati, di restauri architettonici e di recuperi ambientali: Scuola media in Napoli, Cattedrale di Episcopio in Sarno; Complesso di S.Maria La Nova in Napoli, Compendio dell’ Annunziata in Gaeta, Recupero di cave dismesse nell’area Flegrea, e a Napoli-Chiaiano; recupero del Rione Amendola Iacp in Napoli ; preliminare per un Centro Internazionale di Studi di Antropologia Culturale nell’area di Poggioreale a Napoli. E’ autore di testi di teoria e critica del progetto, pubblicando tra l’altro: Variazioni- 13 esperimenti di Composizione, Graffiti, Napoli 1996; Pre-testi  – Sussidiario di Composizione, Liguori Editore, Napoli 2005; Integrazione fotovoltaica nel territorio, Aracne editrice ,Roma 2009.e numerosi  altri saggi ed articoli in riviste specializzate.
Sonia Massari

Sonia Massari, Italia

bio +
Dr. Sonia Massari has a PhD in Food Systems and Interaction Design in the Engineering Dept at the University of Florence. She is the Academic Director of the University of Illinois at Urbana-Champaign Food Studies programs in Rome and Director of Gustolab International Institute for Food Systems and Sustainability Studies. She teaches at Scuola Politecnica di Design Milan (MA in Food Design), ISIA Design School Rome (MA in Systemic Design – Course on Food Systems Design) and at ROMA Tre University (BA in Gastronomic Sciences and MA in Intercultural Communication and Tourism). She is currently coordinating the ADI INDEX Food Design commission. She is a scientific consultant and senior researcher for the Barilla Center for Food and Nutrition Foundation as well as a consultant for a national TV program on food systems and urban agriculture. She is a board member of the Association for the study of Food and Society (ASFS) and a member of the editorial board of the International Journal of Food Design. She was the director of the First European Conference on Understanding Food Design, ADI Milan 2015.
Aitor Mato

Aitor Mato, Spagna

bio +
I am originally from Valladolid, Spain, and I have spent the last five years between England and Italy. I studied Industrial Design at the University of Valladolid, and I am currently attending the last year of the MsC in Product Design at La Sapienza University, in Rome. During this academic period I have grown an increasing interest in areas such as critical design, design for social innovation and arts based research between others.
Carlo Migliardi

Carlo Migliardi, Italia

bio +
Architetto e Designer. Nasce a Napoli.
Dopo la Laura specialistica in Architecture e Design, inizia a lavorare presso lo studio di famiglia, rappresentandone la terza generazione di Architetti.
Oggi vive tra Napoli e Dublino, intraprendendo la sua professione con un ruolo multidisciplinare che spazia dalla progettazione architettonica al design fino alla consulenza per aziende estere che lavorano in Italia.
La curiosità e l’interesse verso varie discipline e settori, lo porta ad uno studio costante delle cose. L’accademia di Architettura svolta a Napoli, lo sviluppo di una tesi in industrial design in collaborazione con Indesit Company su elettrodomestici da show cooking, ed importanti incontri con notevoli realtà locali, lo portano sin da giovanissimo a lavorare su grandi progetti.
Nel 2010 Espone al salone del Mobile . sezione Satellite con il progetto Temporay Solid.
Dal 2012 al 2014 lancia il suo Brand “ Handing Design”, prodotti e componenti d’arredo semi- industriali. Esponendo al Fuorisalone 2014 con la lampada Cacto Lamp.
Nel 2015 lavora come art director al progetto di Michele Cuomo, “Canna di Fucile 2011”, ADI Compasso d’Oro International Award 2015 sul tema Design for Food and Nutrition, curandone la comunicazione e la fotografia.
Socio Adi e Componente della Commissione Food dell’ADI Nazionale.
Antonella Mignacca

Antonella Mignacca, Italia

bio +
Food e Eating designer fondatrice di Into the Food. Dopo una laurea in Architettura degli Interni presso la Facoltà di Architettura “Valle Giulia” de La Sapienza di Roma, frequenta il corso di Food Design Experience presso il Politecnico di Milano. Da subito impronta la propria filosofia di lavoro intorno alla creazione di esperienze che prevedano l’interazione con il cibo, senza mai fermarsi nell’investigare nuovi campi da poter innovare. Progettare per Into the Food vuol dire “ri/costruire” sulle preesistenti relazioni fra persone, cibo e ambiente portando l’esperienza gastronomica ad un nuovo livello.
Narges Mofarahian

Narges Mofarahian, Iran

bio +
The architect and the founder of the AGRIshelter non-profit association. She did her bachelor in Architecture in Iran and pursued her studies in Master degree at politecnico di Milano. While working on her thesis on the issue of sustainable emergency housing for refugees (AGRIshelter), she won the prize of an international competition “What Design Can Do”, devoted to the question of refugees and co-sponsored by IKEA and UNHRC. Since then she has realized one prototype of AGRIshelter as a playhouse for refugees’ children in Milan.
Mauro Olivieri

Mauro Olivieri, Italia

bio +
Mauro Olivieri si occupa di design, visual design, comunicazione, interior design, food design. Studioso e progettista di Brand dei Sistemi Territoriali e comunicazione sul territorio. Appassionato da sempre di cucina è attento ai cambiamenti che si sono formati negli ultimi 20 anni e dove ne è stato anche il condizionatore creando eventi ancora oggi unici nel panorama del Food sia in Italia che all’estero. Ricordiamo tra le sue performance, le installazioni realizzate in Germania per l’Azienda Vigo di Albenga, dove ha indotto nuovi criteri dell’incontrarsi intorno al cibo, inteso come non solo “mangiar bene”, ma quale mezzo per interagire con espressioni nuove del food, legando cibo, confezione e portata, visti come un unico progetto, inscindibili tra loro. Entra a far parte nell’equipe di lavoro “Food Design” centro di riferimento sul food collaborando su lavori comuni. Coofondatore della delegazione ADI Food Design nata nel 2006 ha partecipato come organizzatore della prima conferenza internazionale della delegazione Food Design, dal titolo “food touse” durante la prima conferenza internazionale di Tuttofood Milano 2007, curandone anche l’immagine grafica. Membro del Dipartimento Progettisti dell’Associazione ADI e responsabile scientifico del gruppo food design dello stesso. Responsabile corsi di formazione sul design e l’interior design, comunicazione visual design e food design. Docente di food design allo IED Istituto Europeo di Design- corso “food del territorio” e “ food production”. Si occupa della direzione artistica e/o immagine grafica di diverse aziende nel settore alimentare Mengazzoli, Mioitaly, Sommariva, Boeri, Roi, Panedoz.
Premiato con menzione d’onore alla ventitreesima edizione del Premio Compasso d’Oro ADI con il progetto Campotti, formato di pasta prodotto dal Pastificio dei Campi.
Emmanouela Paradeisanou

Emmanouela Paradeisanou, Grecia

bio +
My name is Emmanouela Paradeisanou, I am 26 years old and I come from Greece (Crete). My bachelor degree is on Nutrition and Dietetics (in Thessaloniki, Greece). My thesis was “Comparative study of obesity for kids 7-10 years old at Heraklion of Crete (COSI program)“. I worked 6 months at the General Hospital of Heraklion (PAGNH) as nutritionist – dietitian for my internship. Meanwhile I delivered some lectures in different elementary schools about the “Health Nutrition and right snacks at school”. During all the years of my bachelor degree I was feeling attracted by the sector of design and I was looking for ways to “interfere” somehow in this beautiful world. And one day I found this Master, on Food Design. This last year 2016-2017 I took my Master on “Food Design and Innovation” provided by SPD Scuola Politecnica di Design in Milan. It was a really interesting and innovative program, knowing the different aspects of food and how food can be used in order to transmit messages and its power. My internship was with Mrs Vittorio Castellani aka Chef Kumale, on creating the logo and the whole communication language about his project “Nati per soffriggere” for Cooperativa of Turin Valdocco. Also we had to rethink the design of the space that is about to host the project. From the beginning of May I am working in a food studio “TourDeFork” in Milan. I have not decided yet what exactly I would like to do in the future but I really like food experience and events, But I am really open to ideas and proposes.
Merav Perez

Merav Perez, Israele

bio +
Senior lecturer in the Industrial Design and Visual Communication departments at Shenkar, Ramat Gan, Israel. Interdisciplinary designer and educator with special interest in socio-political and collaborative design practices. Co-curator of Design in the Middle workshops, where designers and architects from around the Middle East/Euro-Med region gather and work together, addressing challenges relevant to the Middle East, such as borders, religious diversity, migration, water and food sources.
Marco Pietrosante

Marco Pietrosante, Italia

bio +
Laureato all’Isia di Roma. Si occupa di Industrial Design e Design dei Sistemi con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale e sociale, utilizzando tecnologie e materiali innovativi. Cura eventi culturali legati al design e all’architettura e svolge attività di formazione in Scuole, Università e nel Master in Food Design dello Ied. È stato Responsabile Accademico e Direttore dei Master presso lo Ied di Roma. Attualmente dirige i Master dell’Isia di Roma. È socio Adi e coordinatore scientifico di alcuni settori merceologici dell’Adi Index.
Francesco Schianchi

Francesco Schianchi, Italia

bio +
Docente di Design e Creatività al Politecnico di Milano, (dal 2003) svolge da  anni attività di consulenza e formazione nell’area manageriale, della comunicazione, del marketing strategico e della cultura del progetto per imprese pubbliche e private. Ha insegnato Marketing, Promozione, Pubblicità e Relazioni Pubbliche allo IULM:  Istituto Universitario di Lingue Moderne, Milano (1989-99)ed è stato Direttore IED, Istituto Europeo di Design di Roma (2003-2008). Tra le aziende in cui ha svolto formazione/consulenza: Helwett Packard, Milano, Pirelli &c. Real Estate, Milano, Samsung , Milano, BTicino, Milano,Teatro alla Scala, Milano,  Moet&Chandon,Torino;Regione Lombardia, Camere di Commercio, Milano, Bologna, Ravenna . Autore di  vari libri e oltre 100 articoli  sul management la creatività e il design.
Raffaela Scognamiglio

Raffaela Scognamiglio, Italia

bio +
External Relations Manager per il Master in Service Design POLI.design, Politecnico di Milano e per la Service Innovation Academy, Politecnico Di Milano.
Communication & Fundraising Manager con consolidata esperienza presso Agenzie delle Nazioni Unite, del mondo non governativo e universitario.
Esperto di Comunicazione per progetti finanziati dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI).
Ricoperto il ruolo di Account Manager per Standard Ethics (Sustainability and ESG Rating) e – per 5 anni – di Corporate and Membership Fundraiser Officer presso il WFP Italia – Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP).
Food Design, Event & Communication Specialist e Componente operativo della Commissione Food Design ADI (Associazione per il Disegno Industriale) e della Commissione Adi Index 2015 dell’ADI.
Consolidata esperienza nel Business, nel settore della Corporate Social Responsibility (CSR) e Corporate Shared Values (CSV) con spiccata capacità di gestione delle relazioni esterne e pubbliche relazioni.
Solido background accademico in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali, Diplomazia e Politica Internazionale.
Saghar Setareh

Saghar Setareh, Iran

bio +
I’m an iranian graphic designer who fell in love with food in Italy. After many years of drawing since childhood, I continued my art studies first in Tehran’s Art and Architecture Faculty in “Visual Communication”, and later in Rome’s Fine Arts Academy in Editorial Design, with an specialization in Graphic Design and Photography. My food photography is the development of my design studies. I make art meet business through blogging, content creation and professional food photography for editorial and commercial commissions.
Francesco Subioli

Francesco Subioli, Italia

bio +
Laureato all’Isia di Roma. Art director e project manager nel campo della progettazione: Industrial, Graphic, Exhibition Design. Alterna l’attività professionale con docenze e formazione in Università e scuole private. È coordinatore e insegnante del primo Master in Food Design in Europa presso lo Ied di Roma. Svolge da venticinque anni attività professionale prima con Studiorandom e poi con Kromosoma. È Executive Board Member dell’Adi e responsabile del settore Food Design dell’Associazione.